La Naturopatia fa riferimento al concetto di Olismo, termine derivante da “Olos” che in greco significa “tutto come intero”;  da ciò si deduce il pensiero di questa scienza che considera l’uomo nella sua interezza, come essere unico e non frazionabile in parti. La Naturopatia  va a lavorare su tutti i livelli dell’essere (fisico, emotivo, mentale e energetico), utilizzando tecniche Bio-naturali proprie della sua arte come la Riflessologia Plantare, la Kinesiologia o i Fiori di Bach, ed evidenziando la stretta interconnessione esistente tra mente e corpo. 

La Kinesiologia effettua un lavoro profondo a tutti i livelli, biochimico-nutrizionale, fisico-strutturale, mentale-emotivo ed energetico, in quanto secondo questa disciplina il benessere è l'espressione dell'equilibrio di tutti questi aspetti. 

Mediante “semplici” test muscolari si ottengono informazioni sul loro stato e con le informazioni ottenute si imposta un piano di trattamento con i riequilibri da svolgere, per riportare in condizione ottimale l’omeostasi dell’intero sistema corpo/mente.

I fiori di Bach sono 38 rimedi floreali scoperti dal medico Britannico Edward Bach,   utili per sbloccare la forza reattiva di un individuo. Secondo Bach, nel manifestarsi di una patologia devono essere presi in considerazione non solo gli aspetti fisici-strutturali di essa ma anche le emozioni della persona, le sue esperienze passate e i suoi tratti caratteriali.  Ogni singolo fiore è indicato per andare a lavorare su un’ emozione specifica ed è in grado di dare il via al processo di trasformazione di essa nel suo corrispettivo tratto positivo, operando un profondo sblocco a livello energetico e, di conseguenza, cambiamenti anche in tutti gli altri aspetti persona.  

La Riflessologia plantare è una delle tante tecniche olistiche, in quanto sfrutta il massaggio su punti specifici del piede che vanno ad agire per riflesso su precisi organi del corpo e quindi ne ristabiliscono  l’ equilibrio. 

Nella mia esperienza ho potuto notare che l’utilizzo di essa sia nell’ambito della prevenzione che durante la cura e/ o la riabilitazione del piede doloroso porta ad ottimi risultati provocando uno sblocco generale delle energie difensive dell’individuo con un aumento del flusso di energia vitale.